Sono rientrato da poco dal primo appuntamento del Festival per viaggiatori extra-ordinari PER SENTIERI E RIMIGANTI, di cui potete leggere il tema nella bellissima immagine qui sopra ed il programma sul sito www.persentierieremiganti.it

Questa sera il Lama Shatrul Rinpoche ha esposto i concetti di gentilezza, amore e compassione dal punto di vista del Buddhismo tibetano sottolineando i tre veleni mentali che ci impediscono di essere felici: Ignoranza, Avversità, Attaccamento.

Non intendo fare un’analisi di questi punti, di cui peraltro se avete letto o leggerete in merito al Buddhismo troverete molte parole, molte spiegazioni… ciò che ha catturato la mia attenzione è stata la frase “creare le cause per la felicità!!”

Il Lama Rinpoche ha portato l’attenzione su come ogni essere umano ambisce a creare la felicità eliminando la sofferenza, e di come per poter ottenere questo risultato personale sia importante la consapevolezza e la globalità di pensiero verso la felicità di tutti gli esseri viventi che ci circondano.
 
Per raggiungere la propria felicità è quindi necessario un viaggio che comprenda anche l’attenzione verso l’esterno, verso l’altro affinchè Amore e Compassione si propaghino con gentilezza nel creare Felicità!!
 
Il maestro Shatrul Rinpoche ha presentato e guidato una meditazione, che lui stesso ha definito un esercizio/allenamento mentale, basata sul metodo Tong-Len, che significa “dare e ricevere”. Si tratta di prendere su di sé il dolore sia fisico che mentale della persona con cui si entra in “contatto” e di trasformarlo in gioia, apertura e guarigione. L’effetto immediato per il meditante è quello di distruggere l’attaccamento all’io e l’affetto egoistico che sono la causa di tutta la sofferenza e della nostra chiusura, insensibilità, intolleranza verso gli altri. Questo metodo prezioso, serve per sviluppare dentro di noi amore e compassione.
 
Di seguito trovate mia spiegazione della meditazione Tong-Len per ripulire il proprio essere dei veleni che ci impediscono di creare a pieno le cause della felicità.
 
Meditazione Tong-Len, che significa “dare e ricevere”. 
siedi in una posizione rilassata e chiudi gli occhi. Ora immagina di inspirare portando dentro un fumo nero, che rappresenta l’infelicità, l’ignoranza, l’avversità, l’attaccamento di tutti gli esseri viventi, e che all’interno di te, nel tuo cuore, giunge ad incontra i tuoi veleni andando a “far pulizia”. Ora espirando immagina un fumo bianco, una luce bianca che con gentilezza porta all’esterno di te, nel mondo, amore e compassione. Continua a respirare lentamente, visualizzare il fumo nero ed il fumo bianco per tutti i minuti che desideri.
 
 
Condividi!

    Leave a Reply

    *